Finale Under 20 Castelnuovo vs Roma Centro: 1 - 3 [24-26/21-25/25-20/15-25]

La Roma Centro bissa lo straordinario risultato della scorsa stagione

Con una strepitosa prestazione composta da un mix di cuore, coraggio e determinazione e contro ogni pronostico l’Appio Roma Centro batte 3 a 1 il Pro Castelnuovo e conquista per la seconda volta consecutiva il titolo di campione Under 20 Femminile.

L’Appio Roma Centro, guidata da Sonia Ariosto e Lorenzo Pistilli, scende in campo, per la partita più importante del torneo,  con Venanzi e Trapasso in banda, Bracchini e Laura Somma al centro, Claudia Barlacchi capitano ed opposto, Ianniruberto al palleggio e Freda libero.

La Pro Castelnuovo, composta da diversi elementi protagonisti dello scorso campionato di serie C culminato con la promozione in B2, parte subito bene mettendo in difficoltà la compagine romana che non riesce a prendere le misure alle insidiose battute ed agli attacchi della squadra guidata da Claudio Scafati. Subito sotto per 5 a 2 la formazione di Sonia Ariosto non riesce a dare l’impressione di poter contrastare le più quotate avversarie. Il divario aumenta sempre di più nel corso del set e, nonostante i time out chiamati per arginare lo squilibrio, si arriva sul finale del parziale con il punteggio di 19 a 12. Nel frattempo Sonia Ariosto opera un cambio facendo subentrare Miriam Somma a Venanzi nel ruolo di banda.

Quando sembra che ormai il primo set sia ad appannaggio del Pro Castelnuovo ecco l’Appio Roma Centro che non ti aspetti. Miriam Somma inizia a scardinare la difesa avversaria con attacchi vincenti accompagnati da turni di battuta che consentono di rosicchiare lo svantaggio. Si arriva incredibilmente sul 19 pari con mister Scafati che nel frattempo è stato costretto ad interrompere il gioco per permettere alle sue atlete di poter riprendere in mano il parziale. La Pro Castelnuovo torna comunque in vantaggio sul 21 a 19 ma l’Appio Roma Centro non è squadra che molla e si porta per la prima volta in vantaggio per 22 a 21. Giocando punto a punto si arriva sul 24 pari dopo che la squadra di Sonia Ariosto aveva avuto la possibilità di poter vincere il set. In un clima diventato incandescente,  per via del tifo incessante da parte dei sostenitori di ambedue le squadre, è però la squadra romana a mandare a terra l’ultimo pallone del set vincendolo per 26 a 24 dopo una rimonta incredibile.

Si va quindi al cambio campo con la formazione di Sonia Ariosto in vantaggio per 1 a 0.  L’inizio del set vede sempre la Pro Castelnuovo portarsi in vantaggio per 5 a 2 per essere poi raggiunta sul 6 pari. Purtroppo durante un tentativo di muro il ginocchio di Laura Somma, centrale dell’Appio Roma Centro, cede. Non riuscendo a riprendere il gioco l’atleta romana è costretta ad uscire sostituita da D’Innocenti. La squadra romana continua comunque sulla falsariga del finale del set precedente e si porta in vantaggio per 13 a 8 mantenendo quasi invariato il distacco sul 19 a 15. L’Appio Roma Centro sorprendentemente impone il proprio gioco fatto di attacchi e difese che permettono di allungare il vantaggio quando si arriva verso la fine del set. La Pro Castelnuovo non è però squadra che si arrende e raggiunge le romane sul 19 pari con una serie di battute insidiose di Sara Meronti.  Quando sembra che stia cedendo la formazione di Sonia Ariosto riprende nuovamente la sua marcia di avvicinamento alla conquista del set portandosi in vantaggio per 24 a 20 e chiudendo il parziale a proprio favore per 25 a 21.

Prima dell’inizio della partita nessuno avrebbe scommesso su questo risultato al termine dei primi due set ed invece quello che veniva visualizzato sul tabellone elettronico della palestra di Viale Adriatico intitolata a Valentina Col, giocatrice diciassettenne del Giro Volley tragicamente scomparsa nell’estate del 2013, era proprio il vantaggio dell’Appio Roma Centro sulla Pro Castelnuovo per 2 a 0.

Si cambiava campo con la squadra di Sonia Ariosto che aveva adesso a disposizione due set per poter chiudere a suo vantaggio l’incontro e conquistare l’ambito titolo di categoria.
Il set si mantiene equilibrato fino al 17 pari con le squadre che si equivalgono. È però la Pro Castelnuovo che accelera verso la fine del set. Sonia Ariosto cerca di contrastare la formazione avversaria sostituendo Ianniruberto con Dell’Agli in cabina di regia e Miriam Somma con Rotundo in difesa. Sentendo il traguardo vicino la formazione di Scafati questa volta non molla e conclude vincente il set con il punteggio di 25 a 20.

La partita dunque si riapre e la Pro Castelnuovo vincendo il prossimo set andrebbe al tie break. Intanto sugli spalti i sostenitori dell’Appio Roma Centro non smettono mai di far sentire il loro sostegno alla squadra nel momento più difficile per le ragazze di Sonia Ariosto Lorenzo Pistilli.
Il quarto set è equilibrato fino al punteggio di 8 a 7 per l’Appio Roma Centro con la Pro Castelnuovo che sembra in grado di poter contrastare la formazione avversaria e conquistare il lasciapassare per giocarsi tutto al quinto set. Quando tutto sembra andare verso questa direzione ecco che si assiste all’improvviso crollo della formazione di Claudio Scafati che non riesce più a portare attacchi vincenti ed a contrastare efficacemente le battute ed i contrattacchi della squadra romana. Si arriva così, fra l’entusiasmo dei sostenitori dell’Appio Roma Centro, sul 24 a 13 con tanti match ball a disposizione. I primi due vengono falliti ed è ancora la Pro Castelnuovo ad avere la battuta. Il successivo contrattacco dell’Appio Roma Centro viene neutralizzato dalla difesa della Pro Castelnuovo che replica con una schiacciata in diagonale di Sara Meronti difesa dal libero delle romane, Freda, e ripresa acrobaticamente da capitan Barlacchi che consente così di poter far rimandare la palla in campo avversario. Questa volta Sara Meronti, nuovamente servita, non azzarda la conclusione di potenza ma cerca di piazzare la palla che capitan Barlacchi neutralizza ancora una volta consentendo a Ianniruberto di servire in bagher Miriam Somma che non si fa pregare due volte e schiaccia a terra un pallone imprendibile per la difesa avversaria. Finisce quindi fra il tripudio generale delle atlete, dello staff e dei sostenitori dell’Appio Roma Centro presenti in tribuna ed a bordo campo. La formazione di Sonia Ariosto Lorenzo Pistilli replica il successo dello scorso anno e si laurea nuovamente campione Under 20.

Pochi avrebbero scommesso, vista la caratura tecnica delle avversarie, su una vittoria della formazione romana completamente rinnovata, fra infortuni e fuori quota non più utilizzabili,  rispetto alla squadra che lo scorso anno conquistò il titolo a Magliano Sabina battendo la Pro Juventute.  Nonostante le difficoltà lo staff tecnico è comunque riuscito a replicare il successo dello scorso anno a riprova della qualità del vivaio della società guidata dal Presidente Marco Albani.

L’ossatura della squadra resterà per il prossimo anno invariata ad eccezione del libero Freda che, essendo già fuori quota quest’anno, non potrà più partecipare al campionato Under 20 per raggiunti limiti di età. Per lei ieri l’ultima partita in un campionato giovanile. Su questa base risulta quindi più che lecito aspettarsi di vedere la formazione romana nuovamente fra le protagoniste del prossimo campionato di categoria.

Grazie Ragazze!

 

photogallery